Entra nel sito di Achille Campanile (qui in una caricatura di Camerini) Benvenuti nel sito di Achille Campanile,
uno dei maggiori umoristi italiani
(1899-1977).

Scrittore di narrativa e di teatro, giornalista e critico televisivo, con le sue opere ha percorso quasi tutto il '900.

Dagli esordi, negli anni '20, sino alla fine degli anni '70, rappresentando e interpretando, sempre in modo ironico, il costume e l'essenza stessa della vita della nostra società...

da leggere...
Dimenticate tutto ciò che fino ad oggi avete pensato a proposito di poesia. Grazie ad un inedito da poco ritrovato Campanile attraverso la sua personale idea ci invita a nuove riflessioni...
Porta nella tua città
la mostra itinerante dedicata ad Achille Campanile...
  • I lettori sono personaggi immaginari creati dalla fantasia degli scrittori…
  • Il generale ( alla prima cannonata nemica ): Beh, ma se cominciamo con le cannonate, è finita.
  • Un tempo il giornalismo toglieva uomini alle lettere; oggi, il che è più grave, ne dà.
  • Qui giace L. M., pilota aviatore che, precipitando a terra, saliva al cielo.
  • "Signor Patellini, come mai sovente non viene in ufficio? " " Commendatore, le dirò: temo sempre di disturbare."
  • Così sono le donne: prima di sposarlo, vogliono che il marito sia un genio. Quando l'hanno sposato, vogliono che sia un babbeo.
  • Alcuni scrittori per scrivere hanno bisogno della vena. Altri dell'avena.
  • Il segreto per andare d'accordo con le donne è avere torto.
  • “Forse senza la morte non potrebbe esserci comicità. Che grande trovata da romanziere la morte”.
  • “Di animali, se permettete, in casa mia, il più importante sono io”
  • “II mio peggior difetto? Quello di pensare che non ho difetti"
  • “Mi guidano, quando scrivo, lampi di imbecillità”
  • Le donne ci piacciono perché sono meravigliose, o ci sembrano meravigliose perché ci piacciono?
  • Un giorno, avendo bisogno di quattrini, mi presentai allo sportello di una banca e dissi al cassiere: "Per favore, mi potrebbe prestare centomila lire?". Il cassiere mi disse: "Ma sa che lei è un umorista". Così scopersi di esserlo.



E' disponibile in libreria "Urgentissime da evadere", l'epistolario inedito di Achille Campanile. Una vera sorpresa per chi pensava di aver letto tutto di lui. Risvolti inediti della sua vita di scrittore e di uomo ci consentono di avere uno spaccato del ‘900 di straordinaria eleganza assolutamente da non perdere.

Titolo: Urgentissime da evadere. Lettere 1922 - 1977
Autore: Achille Campanile
Curatori: Silvio Moretti e Angelo Cannatà
Editore: Aragno
ISBN: 978-88-8419-425-1



E' disponibile in libreria "Urgentissime da evadere", l'epistolario inedito di Achille Campanile. Una vera sorpresa per chi pensava di aver letto tutto di lui. Risvolti inediti della sua vita di scrittore e di uomo ci consentono di avere uno spaccato del ‘900 di straordinaria eleganza assolutamente da non perdere.

Titolo: Urgentissime da evadere. Lettere 1922 - 1977
Autore: Achille Campanile
Curatori: Silvio Moretti e Angelo Cannatà
Editore: Aragno
ISBN: 978-88-8419-425-1



Se vuoi ricevere informazioni relative agli aggiornamenti del sito, ai nuovi spettacoli, alle iniziative in programmazione, iscriviti gratuitamente alla Newsletter di www.campanile.it. Farlo è semplicissimo e sarai sempre aggiornato sulle ultime novità.

Iscriviti subito alla NEWSLETTER!




Pubblicato, nella sezione Da leggere... il racconto Il biglietto da visita tratto da: "Gli asparagi e l'immortalità dell'anima" Milano, Rizzoli, 1974. Campanile esprime il suo genio in una esilarante storia basata sul gioco delle apparenze. Assolutamente da non perdere...